By uuidear | 17 October 2022 | 0 Commenti

Quando dovrei aggiungere CO2 al mio acquario?

L'anidride carbonica (CO2) è una fonte naturale in un acquario. Questo gas alimenta la fotosintesi e limita la crescita delle piante in un acquario, ma una quantità eccessiva può danneggiare pesci e invertebrati. Pertanto, i proprietari di acquari dovrebbero monitorare il livello di CO2 e utilizzare filtri a rotazione lenta con un grande volume di materiale. Inoltre, va notato che la CO2 ha livelli di sensibilità variabili tra pesci e invertebrati.
Quindi, quando dovresti aggiungere co2 al tuo acquario? Suggerisci di mettere un controllo della caduta di co2 nel tuo serbatoio, quando il colore mostra il verde significa che il volume di co2 è ok, il colore blu significa non abbastanza, il colore giallo significa troppo, è un ottimo strumento per dirti quando dovresti aggiungere co2.
La CO2 è una fonte naturale in un acquario
La CO2 è un componente essenziale per la vita delle piante in un acquario ed è importante averne una buona scorta se vuoi che il tuo acquario sia sano. Senza di essa, le tue piante d'acquario faranno fatica a crescere. La CO2 è richiesta dalle piante per alimentare il loro processo di fotosintesi, che è possibile solo durante la luce del giorno. Di notte, la mancanza di luce impedisce loro di utilizzare la fotosintesi, che porta a una riduzione della crescita delle piante.
La produzione di CO2 in un acquario è un processo naturale. Il processo di fotosintesi converte la CO2 nell'acqua in composti di carbonio. A loro volta, le piante emettono ossigeno mentre usano il glucosio per la crescita. Tuttavia, i livelli di CO2 in un acquario possono variare. Ci sono diversi fattori che influenzano i livelli di CO2, inclusa la presenza di piante sottomarine.
Alimenta la fotosintesi
La fotosintesi è un processo naturale nelle piante che utilizza la CO2 come fonte di energia. I ricercatori dell'Università della California, a Berkeley, hanno sviluppato un sistema per imitare artificialmente quel processo. Nanofili di diversi miliardesimi di metro di diametro vengono inseriti in un sistema di microbi che convertono la CO2 in combustibili e polimeri. Hanno pubblicato il loro design sulla rivista Nano Letters nel 2015.
La fotosintesi è vitale per la vita sulla Terra. Tutte le piante e gli animali dipendono da questo processo per vivere. È l'unico processo biologico in grado di assorbire la luce e convertirla in composti chimici che alimentano il metabolismo di ogni organismo. Funziona utilizzando l'energia del sole per energizzare gli elettroni all'interno delle molecole di zucchero. L'energia rilasciata è equivalente all'energia immagazzinata dalla luce solare 300 milioni di anni fa.
Limita la crescita delle piante
Troppa CO2 in un acquario limita la crescita delle piante. Questo può essere pericoloso per la vita acquatica. Le piante producono bolle di ossigeno sulle foglie, ma possono emettere solo così tanto. Una quantità insufficiente di CO2 può causare una cattiva salute delle piante, un numero ridotto di fioriture e la crescita delle alghe. Fortunatamente, ci sono alcuni semplici modi per limitare il livello di CO2 nel tuo acquario.
La CO2 può essere aggiunta direttamente all'acquario tramite iniezione di CO2 o diffusori di CO2. Questo metodo è più economico rispetto all'utilizzo di un iniettore di carbone gassoso ed è più efficace per acquari più piccoli. Impedisce inoltre la crescita delle alghe nella vasca.
Può essere fatale per pesci e invertebrati
La presenza di elevate concentrazioni di CO2 nell'acqua può essere fatale per pesci e invertebrati. Questo gas può ridurre il contenuto di ossigeno nell'acqua e abbassarne il pH, entrambi fattori critici per la sopravvivenza dei pesci. Infatti, un ambiente a basso pH può ridurre il tasso di sopravvivenza delle uova e delle larve dei pesci, che possono avere effetti devastanti sulla popolazione ittica. Mentre i pesci possono tollerare fino a 30 ppm di CO2, alcune specie sono più sensibili alle alte concentrazioni di CO2. In generale, un livello di sicurezza per gli animali d'acquacoltura è di circa 32 ppm.
Alti livelli di CO2 nell'acqua possono causare una serie di effetti fisiologici negativi sugli organismi acquatici, che vanno dalla ridotta attività alla ridotta crescita. Secondo i ricercatori, livelli elevati di CO2 riducono la capacità dei pesci di rilevare il cibo, ridurre l'attività di foraggiamento e sopprimere la crescita. Diversi studi hanno indicato che alti livelli di CO2 sono tossici per pesci e invertebrati.
Può essere aggiunto tramite un sistema di iniezione di gas
L'aggiunta di CO2 al tuo acquario può aiutare le tue piante a prosperare. Questo gas aiuta le tue piante a utilizzare più nutrienti, di cui hanno bisogno per crescere. Le piante non possono crescere correttamente senza livelli adeguati di CO2 e luce. La mancanza di CO2 nell'acquario può danneggiare le piante, che sono vulnerabili alle alghe. L'aggiunta di CO2 tramite un sistema di iniezione di gas può aiutare le tue piante a crescere correttamente e migliorare il loro colore.
La CO2 è il principale nutriente utilizzato dalle tue piante, quindi è essenziale aumentare la quantità di questo gas per aumentare la fotosintesi. L'iniezione di CO2 è un metodo popolare per aumentare la CO2 nel tuo acquario, ma è importante sapere quando iniettarla. Quando aggiungi CO2 al tuo acquario, è meglio spegnerlo un'ora prima che le luci si spengano. Normalmente 8 ore al giorno.
Può essere filtrato tramite un diffusore
Un diffusore di CO2 è un'attrezzatura utile per filtrare la CO2 nel tuo acquario. I diffusori sono spesso realizzati in plastica o vetro e molti di essi sono dotati di eccellenti membrane a pori fini per garantire che il gas venga dissolto in modo molto efficace. I diffusori in acrilico sono esteticamente gradevoli, ma quelli in plastica colorata possono essere meno discreti utilissimo.
Un diffusore di CO2 funziona in combinazione con un regolatore di CO2. Il regolatore rilascia CO2 nell'acqua e il diffusore dissolve questo gas. Il diffusore è collegato al tubo di CO2, di solito al contabolle. Se si dispone di un sistema pressurizzato, è possibile ottenere un diffusore pressurizzato che si collega direttamente al tubo di ritorno di un filtro a cestello.

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato, i campi obbligatori sono contrassegnati. *
Nome
E-mail
Soddisfare
Codice di verifica
ver_code
CATEGORIE